BES e scuola dell’infanzia: intervenire precocemente si può, anzi si deve

La normativa sui BES (Direttiva Ministeriale 27 dicembre 2012 “Strumenti d’intervento per alunni con bisogni educativi speciali e organizzazione territoriale per l’inclusione scolastica”, seguita dalla C.M. n. 8 del 6 marzo 2013 e dalla Nota prot. n. 2563 del 22 novembre 2013), sembrerebbe non occuparsi affatto della scuola dell’infanzia, almeno per quanto riguarda i provvedimenti formali da adottare, ignorando così un importante segmento della vita dell’alunno in cui si pongono le basi del pensiero, della conoscenza e delle relazioni sociali e si raggiungono traguardi di sviluppo essenziali per il successo scolastico futuro. (Continua…)

Annunci

L’approccio Response to Intervention (RTI) nella scuola dell’infanzia: un progetto di ricerca e intervento sulle abilità motorie e di pregrafismo

Lo sviluppo motorio è uno degli aspetti ai quali noi insegnanti, specialmente nella scuola dell’infanzia, prestiamo grande attenzione. L’approccio RTI – “Response to Intervention” (Vaughn e Fuchs, 2003), utilizzato per la sperimentazione di cui tra poco parleremo, presenta diversi aspetti innovativi rispetto al consueto modo di procedere per l’individuazione dei bambini con difficoltà. (Continua…)