Primi passi nella statistica con le forme e i colori delle foglie

Ripropongo qui un’attività già pubblicata su Integrazione Tre Sei e che, dato il periodo in cui ci troviamo, mi sembrava utile perché permette ai bambini di osservare attraverso un gioco insolito la varietà delle forme, dei colori e delle dimensioni delle foglie durante la stagione autunnale. Il gioco offre anche l’occasione per sperimentare le prime forme raccolta di dati statistici attraverso il lancio dei dadi e di allenarsi ad individuare oggetti diversi sulla base di un insieme finito di caratteristiche possibili, proprio come per i ben più noti blocchi logici (nel nostro caso si tratta di forma, colore e dimensione).

Occorrente:

1) 27 foglie disegnate e ritagliate nel cartoncino, rispondenti alle differenti combinazioni di 3 colori, 3 forme e 3 dimensioni diverse. Esempio: 9 foglie gialle, 9 arancioni e 9 marroni, di cui 9 lanceolate, 9 seghettate e 9 lobate; di cui 9 piccole, 9 medie e 9 grandi. Le foglie serviranno per una conversazione preliminare sulle caratteristiche che ci interessano. Se pensate che 27 combinazioni siano troppe potete sempre semplificare riducendo il numero delle varianti a due soltanto per ogni criterio, ad esempio foglie di forma liscia o seghettata, gialle o marroni, piccole o grandi; in alternativa potete considerare solo due criteri (ad esempio forma e colore) anziché tre.

2) Un foglio di carta sufficientemente grande sul quale riportare il tabellone con le differenti combinazioni in forma illustrata;

3) dei cubi in cartoncino o plastica;

4) pennarelli, carta, nastro adesivo largo trasparente per attaccare i simboli sui dadi, nel caso in cui si utilizzino cubi giocattolo.

Preparate anzitutto il materiale: il tabellone sul quale registrare i dati; i dadi (uno per il colore, uno per la forma, uno per la dimensione) con le facce uguali a due a due; le sagome di foglie da osservare, che potranno essere magari contenute in un cesto.

1. Distribuite le foglie ritagliate nel cartoncino ai bambini. Ogni bambino è invitato a osservare il colore e la forma della propria foglia, a stimarne la dimensione, a passare il dito sul profilo della foglia, a sovraporla a quella del compagno. Quindi proponete di suddividere le foglie, deponendole in 3 cestini diversi, secondo una carattersistica (una per volta): iniziate dal colore, per passare poi alla forma e quindi alla dimensione. Ogni volta che completate una suddivisione, ridistribuite le foglie ai bambini e spiegate loro che la suddivisione avverrà ora nuovamente, secondo un altro criterio. Es: “Prima abbiamo fatto il cestino delle foglie gialle, quello delle foglie arancioni e quello delle foglie marroni. Adesso riprendiamoci le foglie. Dobbiamo fare il cestino delle foglie di forma lanceolata, il cestino delle foglie di forma lobata e il cestino delle foglie di forma seghettata. Possiamo mettere nello stesso cestino le foglie di colori diversi, ora, perché quello che ci interessa in questo momento è solo la forma”. Lo stesso dicasi per la dimensione.

2. Ora che i bambini hanno ben chiari i criteri di classificazione, passiamo alla spiegazione del gioco con i dadi. Sistemiamo il tabellone ad altezza di bambino con un tavolino appoggiato al muro, su cui metteremo i pennarelli dei tre colori prescelti e i dadi che via via verranno lanciati.

3. Assegniamo ad un bambino il compito di registrare i risultati dei lanci. Spieghiamogli che dovrà osservare molto attentamente cosa verrà fuori dai lanci dei dadi e in base a ciò dovrà individuare la foglia con le caratteristiche sorteggiate, prendere un pennarello del colore corrispondente e colorare una pallina nella casella immediatamente sopra di essa. Se necessario fate voi una dimostrazione.

4. I bambini a turno lanciano i dadi, uno per volta. I risultati vengono annunciati ad alta voce. Inoltre, man mano che i dadi vengono lanciati, vengono disposti sul tavolo accanto al cartellone: il bambino che dovrà registrare il risultato avrà alla fine 3 dadi allineati di fronte a sé, dadi che formano una descrizione sintetica della foglia da cercare. Se una casella sopra la foglia richiesta contiene già una pallina, si colora un’altra pallina sulla casella immediatamente superiore.

5. Una volta effettuate molte serie di lanci, si contano le palline sopra ciascun tipo di foglia e si stabilisce quale foglia è uscita più spesso. Per rendere il gioco più avvincente si possono formulare delle scommesse all’inizio e dichiarare quindi il vincitore alla fine di un numero stabilito di lanci, magari da effettuare anche durante tutta la settimana.

coloratabella

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...